“Rutunnaro speciale” Marilisa Stigliano, alla conquista dell’ingegneria nel mondo

Marilisa Stigliano: da Rotondella al mondo con l’innovazione nell’ingegneria

Marilisa Stigliano è diventata famosa l’anno scorso, nel mese di gennaio 2017, quando l’Asce (Società americana per l’ingegneria civile) l’ha selezionata come uno dei dieci volti nuovi dell’ingegneria americana. E’ Marilisa Stigliano, trentenne di Rotondella, ex studentessa del Liceo Scientifico di Policoro.

La motivazione del premio consiste principalmente nel suo impegno profuso in qualità di mentore di un gruppo di vice-responsabili di progetto, che, a loro volta, forniscono consulenze ai progettisti di tutta l’area metropolitana di New York. La Stigliano è attualmente  Project Control Manager, ovvero responsabile del controllo e della gestione dei progetti presso l’AECOM di New York. Un grande e prestigioso riconoscimento per la sua  carriera professionale, arrivato così celermente in una città come quella statunitense.

In un video dell’Asce, diffuso nei giorni scorsi con splendidi grattacieli sullo sfondo, dal suo studio Marilisa racconta di come la sua passione per l’ingegneria sia nata sui banchi di scuola, studiando gli acquedotti romani.

Dopo il liceo Fermi di Policoro, è arrivata la laurea in ingegneria presso la Sapienza di Roma e un master alla Columbia University di New York, ha iniziato a lavorare presso la AECOM come analista dei rischi, effettuando perizie per progetti multimiliardari sia in America sia in Medio Oriente, come per un porto in Quatar e per la metropolitana di Rijad. Ha lavorato, inoltre, per un progetto di ricostruzione dopo l’uragano Sandy.

Qui il video in cui Marilisa racconta il percorso che l’ha portata al prestigioso riconoscimento

Condividi questo contenuto su

Autore dell'articolo: Pino Suriano