Albicocca e confettura

Prodotti freschi derivati, confetture e marmellata di albicocca

Confetture e marmellata di albicocca: dalla terra al consumatore

La coltivazione dell’albicocca ha permesso la realizzazione di tutta una serie di prodotti derivati che soddisfano le richieste di mercato.

Innanzitutto è da ricordare l’interesse dell’agroindustria che contribuisce non poco a stimolare la produzione nel territorio di Rotondella. La “Plasmon”, sul finire degli anni ’80, inizia a muoversi in tal senso per un target destinato alla prima infanzia (utilizzando soprattutto la varietà “Cafona”).

L’albicocca è utilizzata per produrre essenzialmente puree. In seguito altre industrie si affacciarono al nostro contesto produttivo. Tra tutte si ricordano la Confruit e la Nestlè, impegnate nella trasformazione del frutto in prodotti di prima infanzia ma anche dietetici. Un grosso apporto allo sviluppo di tali interessi fu dato dall’avvio delle produzioni biologiche certificate.

Accanto a quella destinata alle industrie di trasformazione esiste una produzione più limitata e biologica per ricavare marmellata di albicocca, confetture e succhi di frutta. Interessa aziende a conduzione familiare, impegnate da tempo nel progetto di rete delle “fattorie didattiche” indirizzato a far riscoprire la vita rurale di campagna attraverso laboratori didattici ed il coinvolgimento delle scuole.

L’azienda agrituristica Il Pago, ad esempio, si è specializzata nella produzione di confetture ricavate da frutti appena raccolti nei propri possedimenti nel pieno rispetto delle norme igieniche.

Masserie Nivaldine, invece, ha introdotto recentemente un’interessante e simpatica novità: la bibicocca. Si tratta di una bevanda dissetante all’albicocca ricavata dalla cultivar “Cafona”, realizzata con una lavorazione naturale che prevede soltanto l’aggiunta di limone fresco.

Salvaguardare le produzioni di tali importanti realtà territoriali è assolutamente imprescindibile in quanto espressione ancora di quell’antico legame tra territorio e produzione, nonché importante vetrina promozionale e tipica del territorio.

Condividi questo contenuto su

Autore dell'articolo: Giambattista Mauro