“Il rutunnaro speciale” Francesco Cucari. Dalla app per i rifiuti a Spotify

Un “rutunnaro speciale”, per quanto ha fatto e quanto ancora potrà fare, è certamente Francesco Cucari. Di lui hanno parlato i più importanti media nazionali (Repubblica, Sole24Ore, Corriere della Sera) quando, negli anni scorsi, da studente liceale, ha avuto la grande intuizione di una app per la raccolta differenziata quando non ne esistevano altre: un vero pioniere.

L’idea era nata dall’esigenza in ambito familiare, quella di trovare una giusta collocazione ai singoli rifiuti nei primi momenti di avvio della raccolta differenziata a Rotondella. Nel tempo si era accorto che in Italia non c’era nulla di simile: abbastanza per mettersi al lavoro e cercare la soluzione che ha trovato con genialità e abnegazione. Nel giro di poco ha realizzato l’app e anche il sito web: basta indicare il nome del rifiuto per sapere in un istante dove dovrà essere smaltito. L’idea ha fatto il giro del mondo e Francesco è arrivato a rappresentare l’innovazione lucana all’Expo di Milano.

Negli anni ha potuto raccontare l’idea e la sua genesi come speaker in convegni, eventi, interviste giornalistiche, televisive e radiofoniche. Oggi Francesco è Data Engineer presso Spotify. Vive in Svezia. C’erano tutte le condizioni per fare strada e lui ha cominciato a farne. Gliene auguriamo altra ancora, data la giovane età (appena 25 anni).

Qui il suo sito web con tutte le informazioni su di lui.

Condividi questo contenuto su

Autore dell'articolo: Pino Suriano