Compensazione ambientale: la Giunta approva la destinazione di 670 mila euro

Fondi di compensazione ambientale: è stata approvata dalla Giunta Comunale di Rotondella la delibera che destina i fondi relativi all’annualità del 2015, deliberati dal Cipe solo nel 2017. Si tratta, come è noto, dei fondi che, dopo il 2003, con il cosiddetto Decreto Scanzano, furono stanziati per compensare i Comuni italiani a servitù nucleare, tra cui Rotondella, che ospita il centro Itrec in Trisaia.

Complessivamente si è stabilita la destinazione per un totale di 672 mila euro. Gli investimenti più cospicui (150 mila euro) riguardano la compartecipazione per la realizzazione di un impianto di compostaggio per i rifiuti; “interventi di piantumazione ed illuminazione a risparmio energetico di Corso Garibaldi (96 mila euro); interventi di minimizzazione ambientale e sostituzione dell’illuminazione a risparmio energetico di Rotondella due (250 mila euro).

40 mila euro sono stati destinati al serbatoio idrico di Località Mancosa. Significativa la conferma, per 25 mila euro, del monitoraggio ambientale collegato a uno studio del territorio a cura dell’Università di Basilicata.

30 mila euro sono destinati invece al monitoraggio ambientale, su cui il Comune investirà e che rappresenterà un importante elemento di confronto, ed eventualmente di contestazione, rispetto a quanto di volta in volta emergerà dalle indagini di monitoraggio di Sogin ed Arpab. Altri 30 mila euroalla videosorveglianza ambientale.

Arriva anche l’interessante investimento per garantire la sentieristica di Lago Candela, da poco riscoperta come area naturalistica di pregio e di grande interesse ambientale oltre che, potenzialmente, turistico. L’area è stata oggetto, di recente, di numerose escursioni e degli approfondimenti dell’esperto di sentieristica Giorgio Braschi. Stella polare, per la destinazione dei fondi, la tutela delle risorse idriche, la bonifica dei siti inquinati, la gestione dei rifiuti e altri interventi di sviluppo sostenibile sotto l’aspetto ambientale, economico e sociale.

Il sindaco Vito Agresti e gli assessori Pasquale Gentile e Mimmo Cavallo hanno espresso soddisfazione per la definizione della spesa, che risponde alle linee di indirizzo indicate dal ministero competente, che destina i fondi alla tutela ambientale.

E’ possibile visualizzare la delibera completa qui.

Condividi questo contenuto su

Autore dell'articolo: Pino Suriano